Il rettore dell’Università di Perugia in visita all’ateneo di Catania

Formazione e ricerca, ma anche cultura e sport al centro dell’incontro con il “magnifico” Francesco Priolo

14 Novembre 2021
Alfio Russo

Non solo formazione e ricerca, ma anche cultura e sport. Sono stati questi i temi al centro dell’incontro istituzionale tra i rettori degli atenei di Catania e Perugia, rispettivamente Francesco Priolo e Maurizio Oliviero, ieri al Palazzo centrale.

«I due atenei, tra i più antichi d’Italia, sono legati da profondi rapporti di amicizia e questo incontro rappresenta un momento importante per rafforzare le sinergie nei diversi campi di interesse, dalla formazione alla ricerca e non solo» ha spiegato il rettore Francesco Priolo. Proprio il rettore etneo – alla presenza del prof. Andrea Rapisarda, presidente dell’Adduc Catania - ha guidato la delegazione dell’ateneo perugino in un “tour” culturale al Palazzo centrale tra le sale del Rettorato, il chiostro e il Museo dei Saperi e delle Mirabilia siciliane dove sono state illustrate le numerose collezioni presenti tra cui le “bombe” vulcaniche e, inoltre, l’elefante nano, il Palaeoloxodon Falconeri, una specie endemica proprio per la sua inusuale statura vissuta fino a 500mila anni fa.

Un patrimonio culturale che ha affascinato il rettore Maurizio Oliviero e la delegazione dell’ateneo di Perugia. «Gli atenei hanno il compito di “rigenerare” il patrimonio culturale che possiedono, quel qualcosa che è stato generato da chi ci ha preceduti e che adesso noi tutti dobbiamo migliorare per renderlo più fruibile per i nostri giovani – ha detto il rettore umbro -. Le università sono anche luoghi di simboli e il simbolo rappresenta un segno di identità molto forte che dobbiamo tramandare ai nostri giovani. L’ateneo di Perugia ogni 100 anni cambia il sigillo, è una tradizione per noi. Lo rinnoviamo ogni 100 anni per accompagnare il nuovo secolo di storia della nostra università, l’ultima modifica risale al 2008 visto che l’ateneo di Perugia è stato fondato nel 1308».

A seguire spazio allo sport. Sui campi in terra rossa dell’Associazione sportiva Tennis Mompilieri, infatti, le formazioni dei dipendenti dei due circoli universitari si sono affrontati in un torneo amichevole di tennis e anche di padel. A dare il via al torneo sono stati proprio i due rettori Francesco Priolo e Maurizio Oliviero, con quest’ultimo protagonista anche in campo.

Per la cronaca: tanto divertimento e vittoria finale della squadra dell’Università di Perugia.