Summer school, corsi di perfezionamento e internazionali

La proposta ‘estiva’ dell’Ateneo per architettura, paesaggio e beni culturali
9 Agosto 2016

Architettura, beni culturali, studio del paesaggio: l’offerta formativa dell’Università di Catania continua anche in estate con varie iniziative dei diversi dipartimenti e strutture dell’Ateneo volte allo studio e alla tutela del nostro territorio.

A Siracusa (Galleria di Palazzo Bellomo), dal 25 al 30 settembre, si terrà il terzo training camp sulla diagnostica non invasiva di beni culturali aperto a tutti i giovani ricercatori operanti nel settore dei beni culturali (sia dal punto di vista scientifico, sia da quello umanistico) che saranno impegnati in lezioni teoriche frontali e laboratori pratici su tavole lignee del XV-XVI secolo conservate nella Galleria.

Per iscriversi al corso - promosso da Opificio delle Pietre dure, Cnr, Enea e Instm in collaborazione con l’Ateneo di Catania – c’è tempo fino al 20 agosto.

Sempre nella città aretusea, dal 26 al 30 settembre, il dipartimento di Ingegneria civile e Architettura (Dicar), in collaborazione con l'Istituto Alcide Cervi e l'Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Siracusa, promuove la nuova edizione della Special School Emilio Sereni, dal titolo "Storia e gestione del paesaggio nella aree rurali. I paesaggi della Riforma agraria", che si  propone  di  analizzare,  leggere  e

interpretare  i  paesaggi  rurali  storici,  in  particolar modo siciliani, anche comparativamente con quelli di altre aree mediterranee,  con  specifica  attenzione  al  rapporto  tra forme  dell’insediamento  umano  e  sistemi  agrari. Le domande di partecipazione vanno presentate entro il 31 agosto.

E’, inoltre, online il bando per il corso di perfezionamento in “Comunicazione del Territorio” proposto dalla docente di Letteratura neogreca del dipartimento di Scienze umanistiche Caterina Papatheu. Il corso ha l’obiettivo di fornire conoscenze specialistiche nell’ambito del patrimonio culturale, della tutela e della comunicazione dei siti Unesco, del project management di eventi culturali, del marketing dei progetti culturali, del ruolo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, degli aspetti tecnici della comunicazione digitale e del digital marketing applicato ai beni culturali e al territorio, dell’organizzazione di un ufficio stampa, di tre lingue straniere settoriali del turismo e della lettura di uno spazio urbano come topos letterario per set cinematografici o altri itinerari audiovisuali. Il corso avrà una durata di 4 mesi per un totale di 750 ore di attività didattica tra lezioni frontali, laboratori e attività pratiche e di tirocinio. Le domande di partecipazione vanno presentate entro il 12 settembre.

Dal 20 al 23 ottobre 2016, infine, a Siracusa, in piazza Federico di Svevia 1, si terrà l’XI corso internazionale di Storia dell’Architettura “L’Universo barocco. Gli Iblei, Roma e il mondo ibero-americano”, promosso dalla Struttura didattica speciale di Architettura dell’Università di Catania, in collaborazione con il Centro internazionale di Studi sul Barocco e il Consorzio universitario Archimede. Alcuni tra i maggiori esperti di Storia dell’Architettura discuteranno temi riguardanti l’unicità delle diverse aree  regionali  dell’’Universo Barocco’ inquadrando così le  eccellenze del Settecento ibleo nel contesto della più ampia civiltà del barocco. Le domande di partecipazione vanno presentate entro il 20 settembre.

Ufficio Comunicazione e Stampa
Università di Catania
Giuseppe Melchiorri