Porte aperte Unict 2019 "L'Università per la città"

Dal 16 giugno al 2 agosto torna la rassegna estiva di concerti, spettacoli e mostre nelle sedi dell'Ateneo
5 Giugno 2019

Settanta eventi, 50 serate, 10 location negli edifici storici dell'Ateneo, apertura ai Benedettini con l'Ottetto dell'Orchestra di Piazza Vittorio, chiusura alla Villa Bellini con l'attesissimo concerto del rapper Carl Brave in "Notti Brave Summer Tour". Grazie alla partnership con alcune delle maggiori istituzioni e associazioni culturali e artistiche cittadine e a una collaborazione istituzionale rafforzata con il Comune di Catania, l'Università ripropone per il quinto anno consecutivo "Porte aperte alla musica, al teatro, al cinema" mettendo a disposizione le sue sedi più prestigiose per lo svolgimento di una fitta serie di concerti e di manifestazioni teatrali e cinematografiche rivolte agli studenti, ai futuri studenti e tutti i cittadini catanesi. L’anno scorso la rassegna ha richiamato oltre 10 mila spettatori.

Il cartellone di iniziative affianca e sostiene, anche quest'anno, la campagna di promozione e di informazione “Studia con noi", in vista dell'immatricolazione ai corsi di studio del nuovo anno accademico, e usufruisce del contributo di Creval, istituto cassiere dell’Ateneo.

"Porte aperte”, che si terrà dal 16 giugno al 2 agosto, intende infatti riaffermare il ruolo di Catania come grande città universitaria e offrire un contributo originale all’estate catanese. Si tratterà, in totale, di oltre settanta eventi di grande richiamo nell'arco di quasi due mesi, gratuiti o con biglietti a prezzi scontati per gli studenti e la comunità universitaria, che costituiranno un'importante occasione per promuovere la città e il suo ateneo.

Il programma della rassegna verrà presentato in conferenza stampa giovedì 6 giugno alle 11 nell'aula magna del Palazzo Centrale dell'Università. Interverranno il rettore Francesco Basile, il sindaco Salvo Pogliese, la rappresentante degli studenti in Consiglio di amministrazione Carlotta Costanzo e il delegato ai Servizi culturali per gli studenti prof. Rosario Castelli, insieme con i rappresentanti di tutti i soggetti coinvolti nel programma di iniziative.