Organizzazione e gestione delle istituzioni scolastiche in contesti multiculturali. Giovedì 22 luglio

20 Luglio 2021

Competenze didattiche, organizzative e gestionali utili per operare in contesti educativi multiculturali ed eterogenei. A fornirli a 100 docenti delle scuole statali e paritarie di ogni ordine e grado sarà il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università di Catania con il master universitario di I livello in “Organizzazione e gestione delle istituzioni scolastiche in contesti multiculturali” totalmente gratuito, grazie al finanziamento del Fondo Asilo Migrazione e Integrazione, ed erogato in modalità on line.

Giovedì 22 luglio, alle 15, la prof.ssa Gabriella D’Aprile, direttrice del master, inaugurerà il corso post laurea con la prima lezione dal titolo “Formare alla cura interculturale”.

Apriranno i lavori, online sulla piattaforma Microsoft Teams, la prof.ssa Loredana Cardullo (direttrice del Dipartimento di Scienze della Formazione), il prof. Alberto Fichera (delegato alla Didattica), il dott. Raffaele Ciambrone del Ministero dell’Istruzione e la dott.ssa Fiorella Palumbo (dirigente tecnico Usr Sicilia).

Le attività didattiche – tenute da docenti universitari e professionisti con solida esperienza pluriennale in contesti educativi e scolastici multiculturali - saranno articolate in moduli formativi che comprendono lezioni teoriche e sessioni di laboratorio e si concluderanno entro il mese di dicembre di quest’anno. Il titolo rilasciato sarà valutabile e utile ai fini dell’avanzamento di carriera e dei concorsi pubblici.

«La presenza di alunni con cittadinanza non italiana ha assunto da tempo le caratteristiche di un fenomeno strutturale che la scuola ha affrontato nella sua complessità con strategie educative e didattiche sempre più innovative - spiega la direttrice del master, la prof.ssa Gabriella D’Aprile, che da tempo nella sua attività didattica e di ricerca scientifica si occupa di formare alla cura interculturale -. Il corso si propone di arricchire la professionalità dei docenti dal punto di vista teorico-metodologico-applicativo in relazione al tema dell’interculturalità con l’obiettivo di migliorare la qualità dell’integrazione e dell’inclusione educativa degli alunni con background migratorio».

«Il tema della diversità culturale impone una “torsione” dello sguardo che permetta di entrare in relazione con l’alterità, nell’accezione enigmatica che ne metta in risalto i tratti di arricchimento e di inattesa novità – aggiunge la docente di Pedagogia interculturale al Dipartimento di Scienze della Formazione dell’ateneo catanese -. Bisogna avviare un cambiamento di paradigma culturale e promuovere uno sguardo educativo oltreconfine. Ecco la forza degli insegnanti, generatori di cambiamento e di trasformazione umana per un’autentica cultura dei diritti, della cittadinanza e dell’inclusione».

Per partecipare alla cerimonia vai al link