Il ruolo delle emozioni nel governo delle imprese

Un seminario della professoressa Giorgia D’Allura al Meeting Annuale dell'Academy of Management
8 Agosto 2016

La professoressa Giorgia D’Allura, ricercatrice di Economia e Gestione delle Imprese nel dipartimento di Economia e Impresa dell’Università di Catania, ha partecipato con un proprio Professional Development Workshop al 76° Meeting Annuale dell'Academy of Management, la più importante accademia internazionale degli studiosi di management, con più di 19 mila membri proveniente da quasi 130 Paesi, in corso di svolgimento fino al 9 agosto ad Anaheim, in California.

Il workshop della docente catanese, tenuto insieme alla collega Rania Labaki dell'École Des Hautes études Commerciales (Edhec) ha riscosso un ampio successo di pubblico: entrambe esperte di Family Business, le due studiose hanno proposto alla prestigiosissima Accademica di approfondire l'effetto che le emozioni hanno nel governo delle imprese con lo scopo di comprenderne le implicazioni manageriali per il vantaggio competitivo delle pmi e delle imprese familiari.

L’incontro, della durata di tre ore, è stato sponsorizzato da ben tre Division dell'Academy (Entrepreneurship, Organizational Behavior e Conflict Management) e ha visto, dopo l'introduzione da parte delle due organizzatrici, gli interventi di tre Distinguished Speakers: Sigal Bersade (University of Pennsylvania), Amir Erez (University of Florida), Ronald Humpherey (Lancaster University).

A seguire, al fine di approfondire le future linee di ricerca e gli strumenti migliori per l'insegnamento nelle classi di management, il momento delle roundtables dedicate in modo specifico alle emozioni: speranza e paura (con Sigal Barsade e Giorgia D'Allura), senso di colpa e dispiacere (con Fabian Bernhard e Rania Labaki), invidia (con Yochi Cohen e Marina Biniari), felicità ed empatia (con Amir Erez e Ronald Humpherey), rabbia e ostilità (con Pauline Schilpzand e Anita Van Gils). Nelle conclusioni della partecipatissima sessione di lavoro,  l'impegno preso dalle due studiose con gli intervenuti è stato quello di creare nelle prossime settimane una piattaforma tecnologia di condivisione dedicata al tema, considerando le importanti implicazioni che da esso scaturiscono per lo studio del governo di impresa e degli effetti nel conseguimento del vantaggio competitivo spiegati attraverso le condizioni emotive delle organizzazioni.

Ufficio Comunicazione e Stampa
Università di Catania
Giuseppe Melchiorri