I musei e l’educazione al patrimonio culturale, ai Benedettini la storica Silvia Mascheroni

24 Settembre 2019

Giovedì 26 settembre alle 17, nell'aula A1 del Monastero dei Benedettini, la storica dell’arte ed esperta in Educazione al Patrimonio Silvia Mascheroni, terrà il seminario dal titolo "Musei oggi: l'educazione al patrimonio culturale per una cittadinanza dinamica e più consapevole”.

L’incontro è promosso dal dipartimento di Scienze umanistiche dell’Università di Catania, nell’ambito dell’insegnamento della prof.ssa Federica Santagati. Quale ruolo giocano i musei nella vita delle persone? Grazie alle strategie di educazione al patrimonio culturale, contribuiscono ad aumentare la conoscenza di ciò che conservano e dei contesti da cui provengono opere e reperti? Riescono ad intervenire sulla sfera della consapevolezza individuale e collettiva dei cittadini? Attivano pratiche di socializzazione e di coesione? Riescono ad essere inclusivi? E come si posizionano rispetto ai conflitti e alle contraddizioni dei contesti urbani di riferimento? Partendo dal recente convegno romano sulle nuove sfide per l'educazione al patrimonio culturale, Mascheroni accompagnerà gli studenti dell'Università di Catania nell'esplorazione di tali interrogativi per individuare le possibili risposte, propedeutiche e determinanti per chi intenda guardare al mondo dei musei sia con interesse professionale sia con spirito civico attivo e consapevole.

Silvia Mascheroni è ricercatrice nell’ambito della Storia dell’arte contemporanea, dell’Educazione al patrimonio culturale e della Didattica museale. Progetta e conduce interventi formativi per responsabili dei Servizi educativi e operatori di Soprintendenze e musei del territorio; cura la progettazione di esperienze educative concertate tra musei e istituti scolastici; partecipa a ricerche nell’ambito dell’educazione al patrimonio culturale, a giornate di studio e convegni. Dall’anno accademico 2003/04 è docente a contratto all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, Master “Servizi educativi del patrimonio artistico, dei musei di storia e di arti visive”.

È stata membro della Commissione ministeriale “Didattica del museo e del territorio" (Ministero Beni e attività culturali, 1995-1999) e del Gruppo di lavoro per la promozione, il coordinamento e la verifica delle attività educative nell’ambito del patrimonio culturale (Direzione Generale Cultura – Regione Lombardia, 1998-2004). Ha fatto parte del Gruppo di ricerca costituito da ICOM Italia per la Carta nazionale delle professioni museali (2005) e per il Manuale delle professioni museali in Europa (2008). È stata coordinatrice della Commissione tematica “Educazione e mediazione” ICOM Italia (2007-2016) e membro del Consiglio Direttivo (2013-2016). È responsabile, con Simona Bodo, della progettazione e del coordinamento di “Patrimonio e Intercultura”, dedicato all’educazione al patrimonio in chiave interculturale.