Entro il 10 settembre le iscrizioni ai 49 corsi di laurea magistrali dell’Università di Catania

20 Agosto 2020

Scadono il prossimo 10 settembre i termini per le iscrizioni ai 49 corsi di laurea magistrali che l’Università di Catania offre all’ampia platea di laureati triennali che intendono proseguire i loro studi nell’Ateneo.

Per essere ammessi ad un corso di laurea magistrale occorre essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo. Occorrono, altresì, specifici requisiti curriculari – chiaramente indicati negli allegati al bando di iscrizione, insieme al numero di posti disponibili - nonché la verifica di una preparazione personale adeguata.

Per conseguire la laurea magistrale lo studente deve acquisire 120 crediti formativi (Cfu), nell’arco di due anni; alla fine del percorso si ottiene la qualifica di dottore magistrale. Alcuni dei corsi magistrali offerti dall’Università di Catania sono a ‘doppio titolo’, ossia sono dei percorsi di studi attivati in convenzione con un ateneo straniero che consente di ottenere sia il titolo rilasciato dalla propria università di origine, sia quello offerto dall’università ospitante. Per conoscere modalità e scadenze per l’iscrizione a tali prove è necessario fare riferimento ai rispettivi avvisi e bandi pubblicati sul sito www.unict.it, navigando in maniera agevole attraverso le specifiche sezioni sull’offerta formativa e attenendosi puntualmente alle indicazioni di tali avvisi e bandi.

I corsi di studio magistrali a numero programmato sono 19: Biotecnologie agrarie, Biotecnologie mediche, Scienze del testo per le professioni digitali, Psicologia, Internazionalizzazione delle relazioni commerciali (in italiano e inglese), Scienze chimiche, Global Politics and euro-mediterranean Relations (in inglese, doppio titolo), Management della Pubblica amministrazione, Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate, Scienze e tecnologie agrarie, Scienze e tecnologie alimentari, Salvaguardia del territorio dell’ambiente e del paesaggio, Storia e cultura dei Paesi mediterranei (doppio titolo), Politiche e servizi sociali, Sociologia delle reti, dell’informazione e dell’innovazione, Data Science for Management (in inglese), Scienze infermieristiche e ostetriche, Scienze riabilitative delle professioni sanitarie, Scienze pedagogiche e progettazione educativa.

Per tutti questi corsi di studio magistrali, la domanda di partecipazione alla prova di ammissione - attraverso cui viene verificata l’adeguatezza della preparazione personale - e il pagamento della relativa tassa di partecipazione di 30 euro, devono essere effettuati entro il 10 settembre. Le prove (test o colloqui) si terranno dal tra il 15 settembre e il 30 ottobre 2020.

Inoltre, possono partecipare con riserva al test o al colloquio di ammissione gli studenti laureandi, anche di altri atenei, cioè coloro i quali, alla data di scadenza del bando, non abbiano ancora conseguito il titolo di studio richiesto e non abbiano acquisito tutti i requisiti curriculari, purché previsti nel piano di studio.

Tali studenti laureandi, superato il test o il colloquio di ammissione e collocati utilmente in graduatoria, potranno iscriversi con riserva al corso di laurea magistrale prescelto, a condizione che alla data del 1° ottobre 2020 siano in debito di non più di 30 crediti per il conseguimento del titolo, inclusi i crediti della prova finale.

I corsi magistrali a numero non programmato sono 30: Archeologia (doppio titolo), Biologia ambientale, Biologia sanitaria e cellulare-molecolare, Filologia moderna, Filologia classica (doppio titolo), Physics (in inglese, doppio titolo), Informatica, Chemical Engineering for Industrial Sustainability (in inglese), Ingegneria civile delle acque e dei trasporti, Ingegneria civile strutturale e geotecnica, Automation Engineering and Control of Complex Systems (in inglese), Ingegneria delle telecomunicazioni, Electrical Engineering (in inglese, doppio titolo), Electronic Engineering (in inglese), Ingegneria gestionale, Ingegneria informatica, Ingegneria meccanica, Ingegneria per l’ambiente e il territorio, Lingue e letterature comparate (doppio titolo), Lingue per la cooperazione internazionale, Scienze linguistiche per l’intercultura e la formazione (a Ragusa), Matematica, Economia e Management del territorio e del turismo, Comunicazione della cultura e dello spettacolo, Scienze geologiche, Direzione aziendale, Finanza aziendale, Scienze filosofiche, Scienze geofisiche, Storia dell’arte e beni culturali.

Per quanto riguarda tutti i corsi a numero non programmato, l’accesso è libero, tuttavia occorre sempre che sia verificata l’adeguatezza della preparazione personale che, in questo caso, avverrà sulla base dell'analisi del curriculum e, se necessario, di colloqui individuali (da svolgersi tra il 15 e il 25 settembre 2020).

Ai corsi a numero non programmato sono ammessi, altresì, gli studenti laureandi, anche di altri atenei, che entro il 10 settembre, non abbiano ancora conseguito il titolo di studio richiesto e non abbiano acquisito tutti i requisiti curriculari i quali sono, tuttavia, previsti all’interno del loro percorso formativo. Tali studenti laureandi, dopo la verifica dell’adeguatezza della preparazione personale, potranno iscriversi con riserva al corso di laurea magistrale prescelto (entro il 12 ottobre 2020) a condizione che alla data del 1° ottobre 2020 siano in debito di non più di 30 crediti per il conseguimento del titolo, inclusi i crediti della prova finale.