Clean Cities: ripartiamo dalle città. Un viaggio in 14 tappe per una nuova mobilità: più sicura, più elettrica, più condivisa. Venerdì 9 aprile

8 Aprile 2021

La ripartenza inizia dalle città. I nostri capoluoghi hanno di fronte grandi sfide, rese ancora più impegnative dalla crisi sanitaria: l’adozione di nuovi modelli di mobilità, la transizione energetica e la lotta al cambiamento climatico. Per questo, nasce Clean Cities, nuova campagna di Legambiente che intende accendere i riflettori sul ruolo che le città italiane possono giocare per una ripartenza più ecologica e sostenibile. Un viaggio in 14 capoluoghi italiani per promuovere con forza una nuova mobilità urbana: più elettrica, più sicura e più condivisa, cercando di spingere i processi politici locali verso misure di mobilità sostenibile e rendendo permanenti quelle eventualmente adottate in fase di emergenza.

L’ultima tappa della campagna è prevista l’8 e il 9 aprile in Sicilia, a Catania e vedrà due giornate dedicate ad iniziative e approfondimenti:

Giovedì 8 aprile. Dalle 14,30 si terrà in piazza Cardinale Pappalardo (ex duca di Genova) un Flash Mob con conferenza stampa organizzato dal circolo di Legambiente Catania. L’iniziativa ha l’obiettivo di accendere i riflettori sui progetti di riqualificazione urbana insieme ai residenti della piazza e della Civita. Gli attivisti, vestiti con tute bianche e maschere antigas piazzeranno una centralina antismog in piazza e dai balconi esporranno striscioni contro l’inquinamento atmosferico da smog.

Venerdì 9 aprile. Dalle 18,30, al Palazzo Biscari di Catania, si terrà la conferenza stampa di presentazione della pagella “Clean Cities”, una sintesi delle performance locali delle città di Catania e Palermo sui principali indicatori urbani relativi a ciclabilità, mobilità elettrica, sicurezza e inquinamento atmosferico.

Interverranno il responsabile mobilità di Legambiente, Andrea Poggio, il sindaco di Catania Salvo Pogliese insieme con gli assessori Giuseppe Arcidiacono (Mobilità), Enrico Trantino (Urbanistica), Fabio Cantarella (Ambiente) e Barbara Mirabella (Cultura). A seguire il presidente dell'Azienda Metropolitana Trasporti, Giacomo Bellavia, il presidente di SoStare, Luca Blasi, i cittadini Ruggero Moncada e Antonio Perdichizzi, residente e imprenditore di piazza Duca di Genova, Davide Ruffino del circolo Legambiente Catania e Gianfranco Zanna, presidente Legambiente Sicilia. 

Nel corso dell'evento, moderato da Viola Sorbello di Legambiente Catania, saranno  premiate alcune buone pratiche in ambito mobilità come le piste ciclabili di Palermo, con la presenza di Giusto Catania, assessore alla mobilità del Comune di Palermo, la ricerca "A novel methodology for epidemic risk assessment of COVID‑19 outbreak" prodotta dall'Università di Catania, che spiega la correlazione fra inquinamento e Covid, con la presenza di Giuseppe Inturri, docente dell’Università di Catania. E, inoltre, il progetto Ustep, con la presenza dei coordinatori Andrea Cantarella e Marco Loteta, e il progetto InSUPERabile Catania, con la presenza del coordinatore Gaetano Manuele.

Sarà possibile seguire la conferenza stampa anche online sulla pagina Facebook di Legambiente Catania