Benedettini, martedì sera Nik West e Ben Ezra nella “Lunga notte del funk” di ‘Porte aperte’

25 Luglio 2016

La bassista, cantante e cantautrice americana Nik West con la sua band sarà la protagonista principale della Lunga notte del funk, il nuovo evento musicale di grande richiamo inserito nel calendario musicale di eventi "Porte aperte 2016" che si terrà nel cortile del Monastero dei Benedettini martedì 26 luglio alle 21, su iniziativa di Catania Jazz in collaborazione con l'Università di Catania.

Cantante altamente espressiva dal forte carattere timbrico, Nik West è stata anche una delle migliori amiche di Prince, a tal punto che il giorno della sua scomparsa, è stata sommersa da interviste da parte di tutte le tv americane. E questo concerto catanese, in un certo senso, potrebbe trasformarsi in un tributo alla sua memoria. È ammirata e apprezzata non solo da artisti come il genio di Minneapolis ma anche da protagonisti come Dave Stewart degli Eurythmics («È la versione al femminile di Lenny Kravitz») o Steven Tyler («Ho sentito subito che c'era qualcosa di speciale in quella donna con quei capelli»).

Al fenomeno musicale di Nik West, in simbiosi unica con il suo basso Fender, si aggiunge uno straordinario e coloratissimo look che le ha procurato un numero ragguardevole di copertine e articoli su riviste musicali specializzate. Ma ciò che conta è il suo groove funky: irresistibile. Divertirà e sarà certamente in grado di conquistare l’esigente e competente piazza catanese.

Aprirà la serata il concerto di Adam Ben Ezra, “multi-strumentista”, virtuoso del contrabbasso e compositore. Traendo ispirazione da Bach, Sting e Chick Corea, Ben Ezra ha preso la chiara decisione di rendere contemporanee le sue composizioni – non importa lo strumento utilizzato. Incorporando elementi di jazz, musica latina e mediterranea nel suo modo di suonare, sia che suoni materiale originale o arrangiamenti di composizioni note, Adam è una forza creativa della natura, in grado di regalare suoni degni di una piccola orchestra usando una combinazione intelligente di effetti e pedali. Dopo milioni di visualizzazioni dei suoi video in rete quest’anno ha pubblicato il suo primo album "I Can't Stop Running" e intanto si è unito anche al nuovo progetto discografico di Noa, accompagnandola in giro per il mondo.

Concluderà la serata un djset con Salvo Borrelli e Giacomo Cottone. Biglietti: 16,50 euro - ridotto Abbonati Catania Jazz 12 euro (biglietti c/o Box Office Catania: www.ctbox.it)  - studenti e personale universitario 3 euro (biglietti solo c/o botteghino il giorno del concerto).

Ufficio Comunicazione e Stampa
Università di Catania

Mariano Campo