Italia e Svezia, la Crui promuove collaborazioni e scambi

Capofila del progetto gli atenei di Padova e Goteborg
15 Maggio 2019

Incrementare le collaborazioni e gli scambi tra l’Italia e la Svezia nelle aree tematiche dell’Ageing e dell’Artificial Intelligence. A promuoverli, nel corso di un incontro che si è tenuto a Roma nelle scorse settimane, la Commissione per l’Internazionalizzazione della Crui, insieme con l'Istituto svedese di Studi Classici, che ha consentito un confronto diretto fra gli atenei italiani e svedesi su diversi temi di interesse (autonomia accademica, ruolo degli atenei, inclusività, sostenibilità, obiettivi Onu).

Al fine di favorire una migliore conoscenza fra gli Atenei ed aumentare le interazioni e le collaborazioni, sono state identificate due aree tematiche di ampio respiro e largo interesse per la realizzazione di workshop, che potrebbero essere ospitati presso l'Istituto Svedese di Studi Classici a Roma: Ageing e Artificial Intelligence.

Capofila del progetto saranno gli atenei di Goteborg e Padova. I docenti dell'Ateneo di Catania interessati alle iniziative previste dalla collaborazione italo-svedese sono invitati a segnalare il loro interesse scrivendo alle delegate del rettore alla Internazionalizzazione - Francesca Longo (lonfran@unict.it), Maria Alessandra Ragusa (maragusa@dmi.unict.it), Renata Rizzo (rerizzo@unict.it) – all’Ufficio Relazioni Internazionali della CRUI (ri@crui.it) e al prof. Alessandro Paccagnella della Università di Padova (alessandro.paccagnella@unipd.it).