Un nuovo corso post laurea per la formazione di tecnici di macchinari complessi

Domande entro il 17 marzo per partecipare alle selezioni del master di I livello in “Smart Manufacturing, Production Engineering and Predictive Maintenance” che sarà presentato lunedì 22 febbraio alle 17 sulla piattaforma Microsoft Teams

18 Febbraio 2021
Giuseppe Melchiorri

Un nuovo corso andrà ad arricchire la già lunga lista dell’offerta didattica post laurea dell’Università di Catania. E’ il master di I livello in “Smart Manufacturing, Production Engineering and Predictive Maintenance”, promosso dal dipartimento di Ingegneria elettrica, elettronica e informatica (Dieei) dell’Ateneo catanese, con il patrocinio di Confindustria Catania e Confindustria Siracusa.

«Si tratta di un corso altamente innovativo e qualificante che risponde alle esigenze delle industrie moderne – spiega il direttore del consiglio scientifico del corso Giovanni Muscato -. Le industrie stanno vivendo una fase di profonda trasformazione ed è in corso quella che viene denominata la quarta rivoluzione industriale. I tecnici della produzione sono quindi oggi chiamati ad avere una serie di conoscenze legate alle innovazioni tecnologiche in atto. Le metodologie di produzione innovative, basate su nuovi materiali e procedure richiedono altresì una conoscenza specifica più avanzata rispetto alle procedure di manutenzione preventiva e predittiva».

«Nel nostro territorio – continua il prof. Muscato - vi è un forte fermento con dei notevoli piani di sviluppo che porteranno nei prossimi anni verso diversi nuovi insediamenti produttivi di aziende ad alto contenuto tecnologico ed una conseguente richiesta di nuove professionalità. Il master intende rispondere proprio a queste esigenze formando tecnici avanzati in grado di operare su macchinari complessi. Saranno trattate tematiche di base legate alle industrie produttive, quali la gestione di strumentazione e sensoristica avanzata, i sistemi di comunicazione industriale, le tecnologie e i sistemi di lavorazione, l'automazione industriale, gli impianti elettrici e le macchine elettriche».


La locandina del Master

«Particolare approfondimento – sottolinea ancora il docente - verrà rivolto alla funzione manutenzione e alle competenze tecniche che tale funzione deve avere sulla manutenzione ordinaria e predittiva di macchine per la produzione, alla robotica industriale e collaborativa, alle normative cogenti e volontarie sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Un periodo finale di tirocinio da svolgersi presso industrie qualificate e la stesura di un elaborato finale, completeranno il percorso formativo che prevede il coinvolgimento di docenti dell’Ateneo e di esperti esterni provenienti dal tessuto produttivo locale e nazionale. E’ stata costituita, infatti, una rete con numerose aziende del territorio che porteranno testimonianze di utilizzo delle metodologie sviluppate e casi di studio. Inoltre, saranno invitati prestigiosi docenti di altri Atenei e di aziende specializzate per lo svolgimento di seminari di approfondimento».

«Proprio le numerose disponibilità ricevute da parte delle aziende del territorio a collaborare nel master e ad accogliere tirocinanti – conclude il coordinatore - ci conferma il forte interesse verso le figure che intendiamo formare. Si tratta soprattutto di industrie manufatturiere interessate all'utilizzo di macchine e strumentazione avanzate e all'impiego di metodologie basate sul paradigma Industria 4.0 e smart manufacturing».

Il master, a testimonianza di quanto sia innovativo e qualificante il master, sarà co-finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico che permetterà così di coprire gran parte delle spese e di erogare anche un considerevole numero di borse di studio destinate agli studenti.

Le domande di partecipazione vanno inviate entro il 17 marzo 2021. Il bando è scaricabile dalle pagine dedicate del portale unict.it e del sito del Dieei. Il master sarà presentato ufficialmente lunedì 22 febbraio alle 17 con un incontro online sulla piattaforma Microsoft Teams. L’incontro sarà aperto dal rettore Francesco Priolo. Seguiranno gli interventi del prof. Muscato, dell’Ing. Nunzio Abbate di StMicroelectronics e di rappresentanti delle aziende partner.

Il corso è aperto a laureati (anche triennali) in tutti i corsi di laurea attinenti le tematiche del master, con una forte passione per le nuove tecnologie legate alle aziende manifatturiere. Le attività didattiche saranno articolate in 1500 ore totali delle quali 192 di lezioni frontali, 195 di esercitazioni, laboratori e seminari da parte delle industrie coinvolte e 300 di tirocinio.