Lo spinoff iCTlab dell'Università di Catania ai primi posti del Legal Tech Italy Awards 2021

Nato nel 2016 all’interno del Dipartimento di Matematica e Informatica, è ormai leader riconosciuto nel settore della Digital Forensics e dell’Intelligenza Artificiale applicata al mondo dell’intelligence e dell’industria

2 Marzo 2021
Alfio Russo

Lo spinoff iCTlab dell’Università di Catania è risultato tra i vincitori, nella categoria Startup, del primo Legal Tech Italy Awards.

Nato nel 2016 all’interno del Dipartimento di Matematica e Informatica dell’ateneo catanese, lo spinoff etneo è ormai leader riconosciuto nel settore della Digital Forensics e dell’Intelligenza Artificiale applicata al mondo dell’intelligence e dell’industria.

Le dieci migliori startup legal tech del 2020 sono state selezionate sulla base di una valutazione qualitativa e quantitativa tramite l’ausilio dello score Legal Tech Italy, un indicatore che si pone l’obiettivo di valutare le aziende di interesse sotto il profilo economico-finanziario e nel rispetto di una serie di criteri qualitativi. I Legal Tech Awards (Startup e Under30) nascono da un progetto ideato e sviluppato da Legal Tech Forum, la prima conferenza italiana dedicata alle tecnologie legali.

La classifica – riferita al triennio 2017-2019 - vede iCTlab al secondo posto assoluto con un punteggio di 84 su 100 che sintetizza i contributi rispetto a redditività, profittabilità, solidità finanziaria e distribuzione del valore. L’indagine, frutto di numerose elaborazioni effettuate nel corso degli ultimi anni, è focalizzata sulle realtà emergenti che concorrono alla crescita del settore proponendo servizi, prodotti e soluzioni non convenzionali e, inoltre, misura le reali opportunità di crescita economica.

«Lo spinoff d’Ateneo è l’unica realtà del mezzogiorno nel panorama considerato e si conferma leader a livello nazionale con dei significativi insight per una ulteriore crescita che il periodo pandemico ha solo rallentato – spiega il prof. Sebastiano Battiato, ordinario di Informatica dell’Università di Catania, tra i fondatori di iCTlab insieme con i dottori Oliver Giudice e Antonino Barbaro Paratore -. Sono, infatti, in corso di definizione ulteriori accordi commerciali di partnership e di sviluppo che porteranno l’azienda verso nuovi obiettivi di espansione. L’azienda, di recente, ha sponsorizzato la licenza Academy per l’utilizzo da parte degli studenti dell’ateneo catanese del kit Universal Forensic Extraction Device della Cellebrite per il corso di studi in Informatica in Digital Forensics».

Spinoff iCTLAb

Nella foto, risalente ad alcuni mesi fa, i fondatori di iCTlab insieme con i collaboratori