La prof.ssa Gabriella Alfieri nuova accademica della Crusca

La docente catanese nominata nella seduta dello scorso 9 maggio

23 Maggio 2019
Giuseppe Melchiorri

La prof.ssa Gabriella Alfieri, ordinario di Storia della Lingua italiana nel dipartimento di Scienze umanistiche dell’Università di Catania, è stata nominata nuova accademica ordinaria della Crusca, istituzione che raccoglie studiosi ed esperti di linguistica e filologia della lingua italiana e che rappresenta una delle più prestigiose istituzioni linguistiche d'Italia e del mondo.

Il corpo accademico della Crusca si compone di tre classi: gli accademici ordinari, gli accademici corrispondenti italiani e i corrispondenti esteri. La docente catanese entra ufficialmente a far parte della prima classe. Ciascun ruolo prevede un numero di 20 componenti, oltre agli emeriti. Tutti gli accademici sono nominati a vita dal Collegio degli Accademici.

Il curriculum accademico e scientifico della prof.ssa Alfieri è particolarmente ricco. Importanti sono i suoi studi sull’italiano dell’Ottocento, dalla scrittura letteraria al dibattito intorno alla lingua, alla politica linguistica. A Verga, in particolare, Gabriella Alfieri ha dedicato molti studi divenuti fondamentali. Dal 2011, dopo essere stata nominata presidente del Consiglio scientifico della Fondazione Verga e del Comitato per l’Edizione nazionale delle Opere dello scrittore, ha siglato con l’Accademia della Crusca un apposito accordo di collaborazione per la digitalizzazione di testi del verismo, messi in seguito a disposizione dell’Accademia per la redazione del vocabolario dinamico dell'italiano moderno (Vodim). I suoi lavori hanno trattato anche i temi del romanzo barocco, l’italiano dei media, la didattica dell’italiano. Ha fatto parte del Direttivo della Società internazionale di Filologia e Linguistica Italiana (Silfi) e del Direttivo dell’Associazione per la Storia della Lingua italiana (Asli). Numerosi anche i suoi incarichi istituzionali: è stata presidente del corso di laurea in Scienze della Comunicazione di Catania ed è attualmente presidente del Centro linguistico multimediale d’Ateneo (Clma).

Radunatosi lo scorso 9 maggio, il Collegio ha nominato, oltre alla prof.ssa Alfieri, altri cinque nuovi accademici ordinari: Ilaria Bonomi (Università di Milano), Michele Cortelazzo (Università di Padova), Nicola De Blasi (Università di Napoli “Federico II”), Alessandro Pancheri (Università di Chieti-Pescara “Gabriele D’Annunzio”) e Pietro Trifone (Università di Roma “Tor Vergata”). “Con queste nomine – commentano dalla storica istituzione fiorentina -  l’Accademia, impegnata in grandi progetti filologici e lessicografici, come il glossario dantesco, il vocabolario dell’italiano postunitario e il lessico degli italianismi nel mondo, ha voluto intensificare i rapporti con studiosi, già tutti Accademici corrispondenti, che potranno sostenerla validamente nei compiti che ha davanti a sé”.