Economia, studenti "scoprono" il Free Mind Foundry

Previste nuove forme di collaborazione tra l'Ateneo di Catania e il modernissimo hub di innovazione digitale di Acireale 

10 Ottobre 2019

Studenti del Dipartimento di Economia e Impresa "scoprono" il Free Mind Foundry, il modernissimo hub di innovazione digitale di Acireale. A  far parte della delegazione - guidata dai docenti Rosario Faraci, delegato del rettore per l'Incubatore di Ateneo, Start-up e Spin-off, e Sonia Giaccone - gli studenti del corso di laurea triennale in Economia aziendale (frequentanti l'insegnamento di Economia e Gestione delle Imprese) e di laurea magistrale in Direzione Aziendale (frequentanti l'insegnamento di Innovation and Business Models) che hanno visitato il "Free Mind Foundry" dove sono ospitate una decina di aziende operanti nei settori dell'informatica per le energie rinnovabili, per l'industria dei videogiochi, per la mobilità sostenibile e per l'Internet of Things.

Gli studenti hanno visitato i locali del campus, inclusa la recentissima nuova struttura dell'International Cooperation Hub inaugurata qualche settimana fa, e si sono fermati a discutere con il promotore del Free Mind Foundry l'ingegnere Simone Massaro, l'innovation manager della struttura il dottor Giovanni Cantarella e la responsabile marketing dottoressa Isidea Lo Sardo. L'ingegnere Massaro, nel corso del suo intervento, anche a seguito di un incontro col rettore Francesco Priolo, ha annunciato nuove forme di collaborazione più intensa fra l'Università di Catania e il Free Mind Foundry.