EarTherm e l’Etna sbarcano in Giappone

Il prof. Marco Viccaro è stato invitato in Giappone per un ciclo di conferenze promosse dall’Istituto Italiano di Cultura di Osaka - Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale su Etna ed energia geotermica

19 Novembre 2018

Il prof. Marco Viccaro, docente di Geochimica, Vulcanologia e Risorse Geotermiche del Dipartimento di Scienze Biologiche Geologiche e Ambientali, ha ricevuto il prestigioso invito da parte dell’Istituto Italiano di Cultura di Osaka (IIC-Osaka), struttura periferica del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, per tenere un ciclo di conferenze a tema nelle diverse istituzioni giapponesi.

L’intento principale delle iniziative è stato quello di promuovere in Giappone l’attuale stato delle conoscenze raggiunte in campo vulcanologico, in particolare sull’Etna, e divulgarle ad un pubblico ampio e con estrazione variegata nell’ambito del Salone dello Studio di Osaka, evento tenutosi il 9-10 Novembre organizzato dall’IIC-Osaka in collaborazione con Hankyu International. Il Giappone presenta, seppur con le proprie specificità, molteplici affinità con l’Italia dal punto di vista geologico, in quanto entrambi i Paesi si collocano su territori molto vivaci per quel che concerne l’attività vulcanica. In considerazione di ciò, l’iniziativa ha avuto tra gli scopi primari quello di rafforzare la collaborazione scientifica in campo vulcanologico tra i due Paesi.

Lo stesso IIC-Osaka ha sostenuto altre iniziative a margine del Salone dello Studio, finalizzate alla promozione di tematiche concernenti la crescita socio-economica e sostenibile del sistema Terra grazie all’utilizzo di risorse energetiche rinnovabili. Il Giappone, pur presentando un grado di sviluppo tecnologico d’avanguardia, ha finora investito poco in risorse energetiche rinnovabili, preferendo il nucleare. Lo scambio di idee su questi temi si è tenuto nel corso della conferenza del 8 Novembre presso l’Institute of Geothermal Sciences della Kyoto University, nell’ambito della quale il Prof. Viccaro, anche CEO dello Spin-Off EarTherm, ha illustrato l’attuale stato dell’arte scientifico e tecnologico riguardante lo sfruttamento di energia geotermica di alto e basso grado e gli enormi vantaggi derivanti dall’utilizzo di questa risorsa rinnovabile disponibile nel sottosuolo.