Due startup catanesi in finale per il Premio nazionale dell'Innovazione

L’Ateneo di Catania parteciperà con Weng, il team vincitore di Start Cup Catania, e Brassicacee Smart & Healthy Food

29 Ottobre 2019

La startup TriPie si e’ aggiudicata l’edizione 2019 di StartCup Sicilia che si e’ svolta lunedì 28 ottobre a Palermo, nella sede della Regione Sicilia di UniCredit. Il progetto della startup palermitana verte su un sistema smart di monitoraggio della pressione sanguigna.

Alla finale della StartCup Sicilia hanno partecipato le nove idee imprenditoriali che si sono classificate ai primi tre posti nelle competizioni promosse nelle scorse settimane dalle Università di Catania, Messina e Palermo.

Sono stati selezionati per il Premio Nazionale per l’innovazione, oltre a TriPie (Università di Palermo), anche le start up Weng (Università di Catania), Brassicacee Smart & Healthy Food (Università di Catania), Ricarico (Università di Messina), Edybiopack spray (Università di Messina), PHOENIX (Università di Palermo).

Il Premio della StartCup Sicilia consiste, per i primi sei selezionati, nella partecipazione al Premio Nazionale per l’Innovazione, in programma quest’anno a Catania il 28 e 29 novembre.

La premiazione e’ stata introdotta dall’intervento di Salvatore Malandrino, Regional Manager Sicilia di UniCredit; a seguire si e’ svolta la presentazione dei pitch delle finaliste a cura dei responsabili delle StartCup locali, Rosario Faraci dell’Universita’ di Catania, Daniela Baglieri dell’Universita’ di Messina, e Marcantonio Ruisi dell’Universita’ di Palermo.

“UniCredit – ha sottolineato Salvatore Malandrino – e’ impegnata sul territorio, in partnership con le Università siciliane e gli incubatori d’impresa, a supportare la nascita e lo sviluppo di nuove start up con l’obiettivo primario di accrescere il numero di imprese di qualità e creare nuove prospettive di lavoro per i giovani siciliani. Gli ultimi dati disponibili mostrano che sta crescendo in Sicilia il numero di startup innovative, pari a 513, il 4,84% del totale delle startup innovative italiane. Oltre al sostegno a StartCup Sicilia la banca ha avviato, gia’ da alcuni anni, il programma nazionale Unicredit Start Lab, una piattaforma a sostegno di startup e Pmi con progetti innovativi nei settori Life Science, Clean Tech, Digital e Innovative Made in Italy.

Nell’ultima edizione sono pervenuti dalla Sicilia 24 business plan. Con iniziative finanziarie, di training e di networking sempre piu’ mirate sulle startup vogliamo incoraggiare la creativita’ e lo sviluppo del tessuto imprenditoriale del territorio regionale”. Obiettivo di StartCup Sicilia, e’ stato spiegato nel corso dell’iniziativa, “e’ quello di sostenere la ricerca e l’innovazione finalizzata allo sviluppo economico della Sicilia. StartCup Sicilia intende diffondere la cultura d’impresa nel territorio e l’iniziativa e’ stata rivolta, pertanto, a coloro che hanno brillanti idee imprenditoriali basate sull’innovazione e aspirano a costituire un’impresa”.

L’Ateneo di Catania dunque giocherà la finale del Premio nazionale per l’innovazione con due team. Ci sarà il team vincitore di Start Cup Catania, ovvero Weng, il sistema IoT costituito da una rete di sensori di pressione e da una piattaforma di acquisizione e analisi dei dati, in grado di consentire un monitoraggio utile alla previsione delle pressioni ed alla calibrazione del modello matematico della rete idrica (componenti team: Camillo Bosco, proponente; Fabrizio Musmeci, Arnaldo Luppino). Ci sarà pure Brassicacee Smart & Healthy Food, la start up per il recupero delle eccedenze ortofrutticole e valorizzazione degli scarti vegetali di varietà di Brassica ricche in composti bioattivi per la trasformazione e la commercializzazione di nuovi prodotti alimentari multifunzionali importanti per la salute e il benessere umano in un’ottica di economia circolare (componenti team: Salvatore Travali, proponente; Ferdinando Branca, Alessandro Lavoro, Angela Russo, Franca Maria Pezzino). Per un soffio non ce l’ha fatta MitoPharma, la start up che si propone come un centro di servizio per l’analisi della funzione mitocondriale volto alla progettazione ed alla selezione di molecole idonee a recuperare la vitalità di cellule target di gravi malattie neurodegenerative, (componenti team: Angela Anna Messina, proponente; Vito Nicola De Pinto, Andrea Magrì, Francesca Guarino, Simona Reina).