“Dona un sorriso in più”, oltre 150 kit di presidi di igiene orale ad una comunità acese

L’iniziativa è stata promossa dal presidente del corso di laurea magistrale in Odontoiatria e Protesi dentaria, prof.ssa Rosalia Leonardi e dai docenti Giuseppe Palazzo, Carla Loreto e Gaetano Isola

1 Aprile 2021
Alfio Russo

Oltre 150 kit di presidi di igiene orale, tra cui spazzolini, collutori e dentifrici, sono stati donati alla Comunità Madonna della Tenda di San Giovanni Bosco di Acireale.

L’iniziativa – denominata “Dona un sorriso in più” – è stata promossa dal presidente del corso di laurea magistrale in Odontoiatria e Protesi dentaria, prof.ssa Rosalia Leonardi, ed è inserita tra le attività di Terza missione dell’Università di Catania sostenute dal rettore Francesco Priolo, dal presidente della Scuola “Facoltà di Medicina”, prof. Pietro Castellino, e dal direttore del Dipartimento di Chirurgia generale e specialità medico-chirurgiche, prof. Alessandro Cappellani.

Il progetto – spiegano i coordinatori, i docenti Rosalia Leonardi, Giuseppe Palazzo, Carla Loreto e Gaetano Isola - ha come obiettivo la disseminazione dei principi della prevenzione nell’insorgenza delle patologie, non solo del cavo orale, ma di tutte quelle morbilità il cui agente eziologico viene in contatto con l’uomo attraverso la bocca. In particolare, attraverso la donazione di presidi di igiene orale a strutture operanti nel settore del sociale, con particolare riferimento ai bisognosi, è stato consegnato materiale informativo al fine di promuovere i principi dell’igiene orale e l’educazione al concetto di prevenzione delle malattie del cavo orale».

Alla cerimonia di consegna, che si è svolta nell’aula “Tempestini” della Clinica Odontoiatrica del presidio ospedaliero “Rodolico” del Policlinico di Catania, sono intervenute le delegate della comunità acese, suor Alfonsina e suor Rosalba, le quali hanno evidenziato «che la donazione rappresenta un aiuto per i sofferenti nella vita di ogni giorno». «È di particolare importanza la presenza del personale sanitario odontoiatrico nel costante aiuto delle persone fragili nella vita di ogni giorno» hanno aggiunto suor Alfonsina e suor Rosalba.